A NATALE, IMPARARE
A BEN DESIDERARE!

Siamo creature di desiderio. Il desiderio è la chiave del tempo di Avvento e di Natale. L’Avvento sveglia, purifica ed orienta i nostri desideri. Il periodo del Natale e dell’Epifania illumina, concentra e porta i nostri desideri verso “il Desiderato delle genti” (Sant’Agostino). Il Natale e l’Epifania, inoltre, ci rivelano che in realtà è il Desiderato che ci desidera. E tutti vogliono essere desiderati. Perché l’amore è desiderio. Gesù viene a noi nella misura in cui lo desideriamo. Ecco perché direi che questo tempo liturgico sia il momento propizio per curare il desiderio, per crescere nel desiderio, per aumentare la nostra capacità di accogliere quello Dio desidera donarci: Suo Figlio! Dio non è dappertutto, come diciamo di solito, ma dove lo si lascia entrare, dice un detto rabbinico.

Il desiderio autentico è una fonte celata in noi, ma è spesso sepolto sotto i detriti di falsi desideri indotti dalla cultura dominante, desideri che crediamo nostri perché li abbiamo interiorizzati a tal punto da crederli tali. Solo l’acqua di questa fonte ci porta alla terra promessa a ciascuno di noi. Chi vi attinge trasforma l’aridità di un campo in giardino. Il desiderio vero ci fa vivere in stato di «grazia», ad agire per amore e per amare. I desideri falsi, invece, portano in stato di «disgrazia»: nel disamore il fare anche se fai resta non fatto. Un giorno senza vero desiderio è vuoto. (Alessandro D’Avenia, citazione libera)

Ecco la mia preghiera:

Svegliarmi col Desiderio,
vivere la giornata desiderando,
gustare del Desiderio in ogni mio desiderare.
Abitare nel Desiderio,
la sua protezione cercando,
e dai raggi infuocati il vero riparo trovare.
Sognare, attirato dal Desiderio,
il suo arrivo bramando,
ed esultare, sorridendo, di tanto poter sperare.
Coltivare il Desiderio,
l’albero della vita annaffiando,
e vegliare per farlo crescere in qualunque mio fare.
Addormentarmi nel Desiderio,
e, dopo una giornata lottando,
a Lui ritornare e di ogni mia fatica in fin riposare.

Cari amici,
Vi auguro giornate piene di Desiderio!

P. Manuel João
Castel D’Azzano 25/12/2022