Un rabbino si trovava con tre allievi: “Ragazzi, se trovate per terra un portafoglio con diecimila dollari di Shabbat, il sabato, che fate?” Shepsl rispose: “Rabbino, di Shabbat un ebreo non tocca soldi. Lo lascerei lì”. E il rabbino: “Sei uno sciocco Shepsl”. Yankele invece disse: “Io raccoglierei il portafoglio e i verdoni. Non scherziamo”. E il rabbino: “Dovresti vergognarti Yankele. E tu Haim, figliolo?”. Haim sorrise: “Davvero non lo so rabbino. Potrò decidere solo al momento”. Il rabbino tirò un sospiro di sollievo e disse: “Grazie Haimele, figliolo, adesso so che non ho sprecato il mio tempo””.

Un cristiano, un musulmano e un ebreo esaltano i poteri delle loro divinità.
Il cristiano:”Ero in barca, all’improvviso il mare si è gonfiato e stavo per affondare ma ho invocato il mio Dio, le acque si sono calmate e mi sono salvato”.
Il musulmano:” Io ero nel deserto, un vento terribile si è alzato e stavo per morire soffocato e allora ho supplicato il mio Dio che ha calmato il vento e mi sono trovato in un’oasi meravigliosa”.
L’ebreo:” Stavo camminando quando a terra davanti a me ho visto 100 euro ma era Shabbat, la nostra giornata di riposo e non potevo raccoglierla e allora ho pregato e allora tutto intorno a me era Shabbat ma dove mi trovavo io, lì, era giovedì!”