Eventi salienti del 2022

Il 2022 non verrà probabilmente ricordato come un anno positivo, bensì foriero più di cattive che di buone notizie. Non tanto numericamente, quanto per la loro pesantezza e drammaticità. Benché il mondo si sia ripreso da una pandemia devastante sia economicamente sia sul piano umano, l’invasione della Russia all’Ucraina ha fatto ripiombare l’Europa (e non solo) nel terrore della guerra.

da Milena Castigli -31 Dicembre 2022
http://www.interris.it
(MJ: con aggiunte e adattamenti miei)

Gennaio

Il 1 Gennaio, durante l’Angelus del primo dell’anno, Papa Francesco diffonde il Messaggio per la LV Giornata Mondiale della Pace rivelatosi poi drammaticamente profetico:

La pace è insieme dono dall’alto e frutto di un impegno condiviso. Dono dall’alto: va implorata da Gesù, perché da soli non siamo in grado di custodirla. Possiamo costruire veramente la pace solo se l’abbiamo nel cuore, solo se la riceviamo dal Principe della pace. Ma la pace è anche impegno nostro: chiede di fare il primo passo, domanda gesti concreti. Si edifica con l’attenzione agli ultimi, con la promozione della giustizia, con il coraggio del perdono, che spegne il fuoco dell’odio. E ha bisogno pure di uno sguardo positivo: che si guardi sempre – nella Chiesa come nella società – non al male che ci divide, ma al bene che può unirci!”.

5 gennaio: l’eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Haʻapai, nell’arcipelago di Tonga, provoca un maremoto che si abbatte in un’ampia area del Pacifico, colpendo oltre Tonga, anche: Nuova Zelanda, Australia, Giappone, Russia, Canada, Stati Uniti, Messico, Ecuador, Perù e Cile. Le onde provocano la morte di 5 persone.

6 gennaio: muore a 65 anni David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo ed ex vicedirettore del TG 1, lasciando in eredità un grande esempio di umanità e di impegno civile.

29 gennaio 2022: il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è rieletto per un secondo mandato, all’ottavo scrutinio, con 759 voti. Si tratta della seconda persona a essere riconfermata nell’incarico, dopo Giorgio Napolitano, e il più votato della storia dopo Sandro Pertini.

Burkina Faso: ben due colpi di stato. In Burkina Fato nel 2022 ci sono stati ben due colpi di stato: uno a gennaio e un altro a settembre. Il secondo con una pesante influenza da parte della Russia.

Febbraio

4 febbraio: Papa Francesco commemora la II Giornata Internazionale della Fratellanza Umana assieme al Grande Imam di Al-Azhar, Ahmad Al-Tayyeb, con un videomessaggio nel corso dell’evento celebrativo che tiene a Dubai: The Human Fraternity and the Global Tolerance Alliance Roundtable.

24 febbraio: l’esercito di Mosca viola i confini nazionali dell’Ucraina, dando inizio a un’invasione su larga scala del paese. Sono 8 milioni le persone sfollate all’interno del paese e altrettanti i profughi che nei mesi successivi hanno cercato rifugio all’estero, innescando la più grande ondata di rifugiati in Europa dopo la fine della seconda guerra mondiale, 73 anni fa. Il conflitto in Ucraina innesca inoltre una serie di reazioni a catena che investono tutto il mondo: le crisi energetica, economica e alimentare.

Marzo

25 Marzo: il Papa consacra Russia ed Ucraina al Cuore Immacolato di Maria:
Madre di Dio e nostra, solennemente affidiamo e consacriamo al tuo Cuore immacolato noi stessi, la Chiesa e l’umanità intera, in modo speciale la Russia e l’Ucraina. Accogli questo nostro atto che compiamo con fiducia e amore, fa’ che cessi la guerra, provvedi al mondo la pace. Il sì scaturito dal tuo Cuore aprì le porte della storia al Principe della pace; confidiamo che ancora, per mezzo del tuo Cuore, la pace verrà. A te dunque consacriamo l’avvenire dell’intera famiglia umana, le necessità e le attese dei popoli, le angosce e le speranze del mondo“.

Aprile

2-3 aprile: il Papa compie il suo primo Viaggio apostolico a Malta e visita, da pellegrino orante, la Grotta di San Paolo.

3 aprile: Massacro di Bucha. Durante la ritirata russa nell’Ucraina del nord vengono scoperte per la prima volta delle fosse comuni con decine di corpi di civili: è il massacro di Bucha. Rimarrà impresso nella memoria per l’orrore prodotto nell’opinione pubblica mondiale. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky parla ai Grammy Awards: “Aiutateci ma non col silenzio”.

7 aprile: l’Indice dei prezzi alimentari delle Nazioni Unite ha raggiunto il livello più alto di sempre, con un aumento di quasi il 20% sul costo del grano e di altri cereali, innescando una crisi alimentare globale causata dall’invasione russa dell’Ucraina.

25 aprile: Emmanuel Macron è riconfermato Presidente della Repubblica Francese dopo aver vinto il primo e il secondo turno delle elezioni presidenziali.

Maggio

12 maggio: messaggio del Santo Padre Francesco per per la 108ª Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2022 intitolata: “Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati”.

Giugno

17 giugno: all’Ucraina e alla Moldavia viene riconosciuto lo status ufficiale di nazione candidata all’ingresso nell’Unione Europea (UE).

21 giugno: Messaggio del Santo Padre Francesco in occasione della prima Riunione degli Stati Parte al Trattato sulla proibizione delle armi nucleari:
Le armi nucleari sono una responsabilità pesante e pericolosa. Rappresentano un “moltiplicatore di rischio” che fornisce solo un’illusione di una “sorta di pace”. Desidero riaffermare qui che l’uso di armi nucleari, come pure il loro mero possesso, è immorale. Cercare di difendere e di assicurare la stabilità e la pace attraverso un falso senso di sicurezza e un “equilibrio del terrore”, sostenuti da una mentalità di paura e di sfiducia, conduce inevitabilmente a rapporti avvelenati tra popoli e ostacola ogni possibile forma di vero dialogo. Il loro possesso conduce facilmente a minacce del loro uso, diventando una sorta di “ricatto” che dovrebbe essere aberrante per le coscienze dell’umanità”.

24 giugno: la Corte suprema degli Stati Uniti revoca il diritto costituzionale di accedere all’interruzione di gravidanza, annullando la storica sentenza conosciuta come Roe vs Wade e ripristinando la capacità dei singoli Stati di determinare i diritti riproduttivi delle donne, senza vincoli a livello federale.

22-26 giugno: a Roma si svolge il X Incontro Mondiale delle Famiglie.

Luglio

8 luglio: in Giappone, durante un comizio, viene assassinato l’ex primo ministro liberal democratico Shinzō Abe da un ex marine. L’uomo, poi arrestato, aveva deciso di uccidere Abe perché “provava risentimento personale” nei confronti dell’ex premier.

14 luglio: muore a 98 anni Eugenio Scalfari. Autorevole giornalista italiano, aveva fondato La Repubblica.

24-30 luglio: Viaggio Apostolico del Papa in Canada: il 28 Bergoglio incontra le autorità civili accolto dal premier Justin Trudeau. Il 29 incontra la delegazione di Indigeni presenti in Québec.

31 luglio: in Afghanistan le forze statunitensi della CIA intercettano e uccidono Ayman al-Zawahiri, leader di al Qaida.

Agosto

13 agosto: muore Piero Angela, aveva 93 anni. L’Italia intera si stringe in commosso ricordo del divulgatore scientifico, che lascia in eredità l’amore per la cultura e il sapere dal valore inestimabile.

22 agosto: un rapporto dell’Osservatorio globale sulla siccità certifica che l’Europa è colpita dalla più grave siccità degli ultimi 500 anni.

28 agosto: Visita pastorale del Papa a L’Aquila, con il saluto ai Familiari delle Vittime del terremoto del 2009.

30 agosto: muore a 85 anni Mikhail Gorbachev, segretario del Partito Comunista Sovietico. Premio Nobel per la pace nel 1990, ha contribuito alla fine delle ostilità tra Occidente e URSS.

Settembre

8 settembre: nel Castello di Balmoral, in Scozia, muore la Regina Elisabetta II del Regno Unito. Con i suoi 70 anni al potere in Regno Unito è diventata la seconda monarca più longeva della storia. Le succede al trono il figlio Carlo, il quale assume il nome di Carlo III.

13–15 settembre: viaggio apostolico di Papa Francesco in Kazakistan e apertura del Settimo Congresso dei Leader e Rappresentanti delle Religioni Mondiali:
Fratelli e sorelle, il mondo attende da noi l’esempio di anime deste e di menti limpide, attende religiosità autentica. In questi luoghi è ben nota l’eredità dell’ateismo di Stato, imposto per decenni, quella mentalità opprimente e soffocante per la quale il solo uso della parola “religione” creava imbarazzo. In realtà, le religioni non sono problemi, ma parte della soluzione per una convivenza più armoniosa. Abbiamo dunque bisogno di religione per rispondere alla sete di pace del mondo e alla sete di infinito che abita il cuore di ogni uomo”.

16 settembre: la polizia morale della Repubblica islamica dell’Iran uccide a bastonate Mahsa Amini, una ventiduenne curdo-iraniana in visita a Teheran, arrestata per non aver coperto adeguatamente i capelli con il velo. Da quel giorno scoppia la pretesta in Iran.

25 settembre: alle elezioni politiche anticipate, la coalizione capeggiata da Fratelli d’Italia, insieme a Forza Italia e Lega, vince la maggioranza dei seggi in Parlamento. Il 21 ottobre Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, viene incaricata dal presidente della Repubblica di formare il nuovo governo. E’ la prima donna presidente del Consiglio nella storia italiana.

Ottobre

16-23 ottobre: si tiene il 20° Congresso Nazionale del Partito Comunista Cinese. Xi Jinping viene eletto Segretario Generale del Partito Comunista Cinese dal Comitato Centrale, iniziando un terzo mandato come leader supremo della Cina.

25 ottobre: il Papa partecipa all’incontro di Preghiera per la Pace organizzato al Colosseo dalla Comunità di Sant’Egidio.

28 ottobre: Elon Musk compra Twitter per 44 miliardi di dollari, uno dei social più influenti al mondo per i trend tematici e i tweet degli opinion leader. Tra i primi atti di Musk, pesanti licenziamenti e il ripristino dell’accounti di Trump.

30 ottobre: Lula rieletto in Brasile. Dopo gli anni di guida del discusso Jair Bolsonaro, torna alla guida del paese il socialista Luiz Inácio da Silva, meglio noto come Lula. Aveva scontato anche alcuni anni di carcere.

Novembre

3-6 novembre: Viaggio Apostolico del Santo Padre nel Regno del Bahrein.

6-18 novembre: si tiene a Sharm el-Sheikh la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2022.

15 novembre: a Bali, in Indonesia, si svolge il 17°vertice del G20.

15 novembre: gli esseri umani sulla Terra sono diventati più di 8 miliardi, dodici anni dopo aver raggiunto i 7 miliardi nel 2010. 

16 novembre: parte la missione spaziale Artemis 1, che porta la capsula Orion in orbita intorno alla Luna.

20 novembre: iniziano i discutissimi Mondiali in Qatar. Vincerà l’Argentina dopo un’entusiasmante finale deciso ai rigori contro la Francia. Ma mentre si gioca, esplode il Qatargate nell’europarlamento.

23 novembre: in Cina scoppiano le proteste più estese dal 1989. A Zhengzhou, i dipendenti dell’enorme stabilimento industriale Foxconn, l’azienda che assembla gli iPhone, hanno protestato violentemente contro le politiche Zero Covid di Pechino, che da quasi tre anni ormai impongono fortissime restrizioni della libertà personale in Cina.

26 novembre: Tragedia Isola di Ischia. Un costone del monte Epomeo -nell’isola di Ischia – si stacca a causa delle forti piogge. La “lava” di fango provoca 12 vittime e oltre duecento sfollati a Casamicciola Terme.

Dicembre

5 dicembre 2022: Fusione nucleare. Per la prima volta nella storia umana, gli scienziati della National Ignition Facility nei Lawrence Livermore National Laboratory, in California, producono una reazione di fusione nucleare che ha liberato più energia di quanta ne sia servita per innescarla.

7 dicembre: il Congresso del Perù rimuove il presidente Pedro Castillo. Gli succede la vicepresidente Dina Boluarte, prima donna a ricoprire il ruolo di presidente nella storia del Paese. Scoppiano violentissime proteste popolari.

29 dicembre: Muore Pelé, considerato uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi. Vincitore di 3 mondiali col suo Brasile e 10 campionati con il Santos. Malato da tempo, aveva 82 anni.

31 dicembre: l’anno si conclude con la morte del Papa Emerito Benedetto XVI. Joseph Ratzinger si è spento a 95 anni. Pontefice dal 2005 al 2013, lasciò il soglio per motivi di salute. Era cardinale dal 1977 per volere di Paolo VI.