Nella parashà di Lekh Lekhà Lot si separa da Avrahàm cerca un luogo in cui risiedere e sceglie Sodoma. Secondo un midràsh la sceglie perché è una città tranquilla, senza conflitti. La tranquillità e l’assenza di conflitti sono normalmente considerate caratteristiche positive ma Sodoma è, com’è noto, la quintessenza del male. Ci sono due tipi di tranquillità, la serenità di una persona che considera tutti gli aspetti di un problema e decide pacatamente qual è la scelta giusta da operare, ma c’è anche la tranquillità di chi, pur vivendo in mezzo al mare decide di chiudere gli occhi e di smettere di pensare. Questa è tranquillità di Sodoma.

Alfonso Arbib, rabbino capo di Milano