Il Papa benedice il tabernacolo di lamiera

Papa Francesco ha benedetto un pastorale e un tabernacolo realizzati con le lamiere della baraccopoli di Kibera, in Kenya, dono della Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti.

il-papa-benedice-il-tabernacolo-di-lamiera

Il Pastorale della Misericordia, realizzato con le lamiere della baraccopoli di Kibera, a Nairobi in Kenya, lo slum più grande dell’Africa subsahariana ed un tabernacolo costruito con le stesse lamiere. Un dono che durante l’udienza generale del mercoledì 19 ottobre in piazza San Pietro, è stato  presentato a Papa Francesco. A consegnarglieli è stata la Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti che ha già presentato nei mesi scorsi a Papa Francesco altri due suoi progetti: la Croce di Lampedusa, costruita con i legni delle barche dei migranti; le ostie della Misericordia, prodotte nel carcere di Opera dal laboratorio “Il senso del pane”.

Il pastorale, che culmina con un ostensorio, viaggerà, annunciano i promotori dell’iniziativa, in una sorta di staffetta spirituale, nelle diocesi di Italia e del mondo, manifestando in tal modo la presenza viva e autentica di Cristo, che diventa “leggibile” proprio attraverso il materiale con cui è costruito: ferraglia povera, di scarto, che simboleggia l`amore di Gesù tra i poveri e per i poveri.

Ad oggi, si ricorda, oltre un miliardo di persone, in tutto il mondo, vive nelle baraccopoli – un terzo di queste proprio negli slum dell`Africa subsahariana – e si prevede che, nel 2020, il numero di abitanti sarà circa di un miliardo e mezzo. Soltanto negli slum di Nairobi, abitano due milioni di persone che non hanno energia elettrica, né rete fognaria e acqua potabile; appena il 5% dei bambini va a scuola.

Avvenire 18 ottobre 2016