6 Gennaio
Rafaela Porras y Ayllón.
Una follia che porta gli uomini a Dio


raphaelle-marie-porras-y-ayllon-ne.2Il mondo confonde spesso santità con follia, riducendo così la fede a un semplice dettato di buone regole morali e dimenticando la radicalità cui il Vangelo chiama ogni uomo. A santa Rafaela Porras y Ayllón, nata a Cordoba nel 1850, toccò la sofferenza di essere presa per insana di mente proprio dalle persone che le stavano vicino, ma la sua eredità spirituale non è andata perduta e il suo nome è stato inserito nel Martirologio da Paolo VI nel 1977. A 15 anni fece voto di castità, dedicandosi agli ultimi, e a 24, assieme alla sorella, scelse la vita religiosa. Nel 1877 a Madrid fondò le Ancelle del Sacro Cuore di Gesù. Rimase superiora per alcuni anni ma nel 1893 dovette lasciare la guida dell’Istituto a causa delle incomprensioni, vivendo da semplice suora fino alla morte, avvenuta a Roma nel 1925.Altri santi. Epifania del Signore; sant’Andrea Corsini, vescovo (1301-1373).

Matteo Liut
Avvenire